Il rating del Medio Credito Centrale

Medio Credito Centrale: è una banca con sede a Roma che, oltre a sostenere progetti di sviluppo nel Mezzogiorno e finanziare piccole e medie imprese nei loro processi di crescita, si occupa anche della gestione di fondi pubblici per conto dello Stato e delle Pubbliche Amministrazioni.

Questi fondi pubblici sono destinati ad agevolare l’accesso al credito ed a sostenere la  crescita e lo sviluppo delle piccole e medie aziende meritevoli di aiuto finanziario con sede in Italia..

Sono diverse le problematiche legate al processo di valutazione della clientela che tutti gli istituti di credito sono tenuti come ad esempio il sistema di rating (cioè il metodo con il quale la banca ti “giudica”)

N.B. ogni banca utilizza il suo.

A causa dell’entrata in vigore degli accordi di Basilea  è aumentata anche l’importanza delle garanzie di cui le banche possono usufruire.

Ogni volta che la banca concede un finanziamento deve necessariamente mettere da parte una certa somma di denaro, una “riserva di sicurezza” per far fronte, almeno parzialmente, al caso che l’azienda non rimborsi il prestito ricevuto.

L’ammontare di questa riserva può essere modificato dai due fattori seguenti:

  • Rating: peggiore è il livello di rating dell’azienda e maggiore sarà la riserva da

 accantonare. Ecco perché è importante cercare di avere un buon rating, poiché la banca

sarà maggiormente propensa a finanziarti e ti applicherà un interesse più basso.

  • Garanzie: le garanzie abbattono considerevolmente la riserva di sicurezza.

Ovviamente non tutte le garanzie hanno lo stesso peso.

Le garanzie possono essere reali (cioè pegno e ipoteca) o personali (cioè le fideiussioni).

Nella stragrande maggioranza dei casi la banca preferisce e richiede delle garanzie reali, perché la legge permette di abbattere totalmente la riserva di accantonamento; se ad esempio la banca deve mettere a riserva € 100 e contemporaneamente può garantirsi con un’ipoteca del valore pari a € 90, potrà accantonare solamente € 10 (€ 100 – € 90)!

Le garanzie personali invece non possono essere portate in detrazione per il loro intero valore, cioè in pratica valgono meno. Nell’esempio di prima se la banca acquisisce una fideiussione per € 100 non potrà azzerare la riserva da accantonare (cosa che invece avrebbe potuto fare con un’ipoteca), ma potrà sottrarne solamente una parte (di volta in volta stabilita dalla legge).

A questo punto entra in gioco MCC, che si occupa della gestione per conto del Ministero dello Sviluppo Economico del Fondo di Garanzia per le PMI italiane.

Il fondo in questione concede alle banche delle garanzie, in questo caso non reali ma personali, che tuttavia “valgono” quanto un’ipoteca, dal momento che sono garanzie pubbliche (tornando all’esempio di prima la banca può azzerare totalmente la riserva se ha una garanzia di MCC).

Ti sei già reso conto del beneficio di cui gode la banca vero?

Le imprese beneficiarie per le quali è possibile ricorrere al Fondo di Garanzia sono però solamente quelle valutate “economicamente e finanziariamente sane” sulla base di criteri di valutazione molto rigidi stabiliti dallo stesso Mediocredito Italiano.
Oltre che al rating utilizzato dalla banca devi fare i conti in pratica con un altro modello di valutazione altrettanto importante: quello utilizzato per l’accesso alla garanzia del Fondo Centrale(MCC).

In molti casi può risultare molto più importante rientrare nella classe A del rating MCC che avere una buona valutazione da parte della banca!
Infatti sempre più frequentemente accade che le banche concedano finanziamenti e prestiti solamente in presenza della garanzia del Fondo Centrale; questo significa che (in teoria) puoi vederti rifiutata la richiesta di finanziamento pur in presenza di un buon rating e di dati economici e finanziari positivi!

Riporto qui sotto l’elenco dei dati di bilancio che vengono presi in esame da MCC per effettuare la valutazione del tuo merito di credito, senza però dilungarmi nella spiegazione tecnica di tutti questi indici!

TI SPIEGO SUBITO PERCHE’ NON CI DILUNGHIAMO.

I dati che interessano MCC sono quelli degli ultimi due esercizi conclusi.

1)(MEZZI PROPRI + DEBITI A MEDIO-LUNGO TERMINE) / IMMOBILIZZAZIONI*

2) MEZZI PROPRI / TOTALE DEL PASSIVO

3) MARGINE OPERATIVO LORDO (MOL) / ONERI FINANZIARI LORDI

4) MARGINE OPERATIVO LORDO (MOL) / FATTURATO

E’ assolutamente indispensabile non finire nell’ultima fascia di valutazione di questo rating (i livelli possibili sono tre, A, B e C quindi non devi avere la C!), pena il parere negativo in ogni caso all’accesso al Fondo di Garanzia.

In sede di chiusura di bilancio dunque dovrai cercare di fare in modo (più o meno correttamente…) di ottenere almeno il livello B, ad esempio agendo sulle imposte e/o sull’utile d’esercizio oppure sulla distribuzione dello stesso.

I due risultati che DEVI ASSOLUTAMENTE RAGGIUNGERE sono i seguenti:

Un rapporto fra Mezzi Propri della società (cioè il Patrimonio Netto + gli eventuali finanziamenti dei soci all’azienda) ed il Totale del Passivo (comprensivo quindi anche di tutti i debiti) almeno pari al 5% – meglio se questo rapporto supera il 10%

Il tuo fatturato non deve diminuire più del 40% rispetto all’anno precedente.

La possibilità di accesso al Fondo è infatti negata se queste due condizioni non si verificano! Quindi mi raccomando fai assolutamente in modo di rientrare nei numeri visti sopra per il bene della tua azienda!

Naturalmente è sempre preferibile programmare e pianificare la gestione aziendale in modo che l’impresa non si debba trovare in fase di chiusura con la necessità di effettuare interventi disperati sui dati di bilancio ai fini di ottenere una sufficiente valutazione.

Ti consiglio quindi di attrezzarti per tempo:

ricorri sempre al controllo di gestione, alla programmazione ed alla pianificazione aziendale, anche tramite strumenti rudimentali, per favorire la crescita e la salute dell’impresa; in tal modo il budget, il controllo di gestione ed il business plan diventano utili strumenti per migliorare sia il tuo rating bancario sia la valutazione che ricevi dagli indicatori di MCC.

INTEGRA può calcolare il tuo MCC e fornirti una valutazione del tuo rating

Richiedi il tuo MCC rating all’indirizzo: finance@integracorporate.it

 

2017-12-19T12:01:40+00:00

Leave A Comment